Scadenze di marzo 2021

Mercoledì 10 marzo

 

Stampa

registri contabili

Stampa dei libri contabili (registri IVA, libro giornale, incassi e pagamenti, ecc.) relativi al 2019 da parte di imprese / lavoratori autonomi.

In deroga a quanto sopra, per effetto del DL n. 148/2017 e del DL n. 119/2018, è considerata regolare la tenuta dei registri IVA, in formato elettronico, ancorché non stampati, a condizione che la stampa sia effettuata in sede di controllo.

Conservazione digitale

registri contabili

Termine entro il quale effettuare, in alternativa alla stampa, la conservazione digitale dei libri contabili relativi al 2019 ai sensi del DM 17.6.2014.

Conservazione digitale

fatture elettroniche

Termine entro il quale effettuare la conservazione digitale delle fatture elettroniche relative al 2019 ai sensi del DM 17.6.2014.

Conservazione digitale

dichiarazioni fiscali

 

 

 

Termine entro il quale effettuare la conservazione digitale delle dichiarazioni fiscali relative al 2018 ai sensi del DM 17.6.2014.

 

 

 

Martedì 16 marzo

 

Iva

Liquidazione mensile

Ripresa sospensione

“Decreto Ristori”

Versamento del saldo della liquidazione IVA del mese di ottobre 2020 (unica soluzione / prima rata) da parte dei soggetti che hanno usufruito della proroga disposta dal c.d. “Decreto Ristori-bis” trasfuso nel c.d. “Decreto Ristori” in sede di conversione).

Iva

Liquidazione mensile

Ripresa sospensione

“Decreto Ristori”

Versamento del saldo della liquidazione IVA del mese di novembre 2020 (unica soluzione / prima rata) dovuta da parte dei soggetti che hanno usufruito della proroga disposta dal c.d. “Decreto Ristori-quater” trasfuso nel c.d. “Decreto Ristori” in sede di conversione.

Iva

Acconto

Ripresa sospensione

“Decreto Ristori”

Versamento dell’acconto IVA 2020 (unica soluzione / prima rata) da parte dei contribuenti mensili, trimestrali e trimestrali speciali (codice tributo 6013 per mensili, 6035 per trimestrali), da parte dei soggetti che hanno usufruito della proroga disposta dal c.d. “Decreto Ristori-quater” trasfuso nel c.d. “Decreto Ristori” in sede di conversione.

Iva

Liquidazione mensile

e saldo annuale

·     Liquidazione IVA riferita al mese di febbraio e versamento dell’imposta dovuta;

·     versamento saldo IVA 2020, in un’unica soluzione o in forma rateale (massimo 9 rate). È possibile differire il versamento entro il 30.6.2021 con la maggiorazione dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successiva al 16.3 (30.7.2021, con un ulteriore 0,40%).

Isi e Iva

Apparecchi intrattenimento

Versamento dell’ISI (codice tributo 5123) e dell’IVA forfetaria (codice tributo 6729) dovute per il 2021 relativamente agli apparecchi da divertimento ed intrattenimento di cui all’art. 110, comma 7, lett. a) e c), TULPS, installati entro l’1.3.2021 o non disinstallati entro il 31.12.2020.

Irpef

Ritenute alla fonte

su redditi di lavoro

dipendente e assimilati

Ripresa sospensione

“Decreto Ristori”

Versamento delle ritenute operate a ottobre 2020 (unica soluzione / prima rata) relative a redditi di lavoro dipendente e assimilati (collaboratori coordinati e continuativi – codice tributo 1001), da parte dei soggetti che hanno usufruito della proroga disposta dal c.d. “Decreto Ristori-bis” trasfuso nel c.d. “Decreto Ristori” in sede di conversione.

Irpef

Ritenute alla fonte

su redditi di lavoro

dipendente e assimilati

Ripresa sospensione

“Decreto Ristori”

Versamento delle ritenute operate a novembre 2020 (unica soluzione / prima rata) relative a redditi di lavoro dipendente e assimilati (collaboratori coordinati e continuativi – codice tributo 1001), da parte dei soggetti che hanno usufruito della proroga disposta dal c.d. “Decreto Ristori-quater” trasfuso nel c.d. “Decreto Ristori” in sede di conversione.

Irpef

Ritenute alla fonte

su redditi di lavoro

dipendente e assimilati

Versamento delle ritenute operate a febbraio relative a redditi di lavoro dipendente e assimilati (collaboratori coordinati e continuativi – codice tributo 1001).

Irpef

Ritenute alla fonte su

redditi di lavoro autonomo

Versamento delle ritenute operate a febbraio per redditi di lavoro autonomo (codice tributo 1040).

Ritenute alla fonte

operate da condomini

Versamento delle ritenute (4%) operate a febbraio da parte dei condomini per le prestazioni derivanti da contratti d’appalto / d’opera effettuate nell’esercizio di impresa o attività commerciali non abituali (codice tributo 1019 a titolo di IRPEF, 1020 a titolo di IRES).

Irpef

Altre ritenute alla fonte

Versamento delle ritenute operate a febbraio relative a:

·     rapporti di commissione, agenzia, mediazione e rappresentanza di commercio (codice tributo 1040);

·     utilizzazione di marchi e opere dell’ingegno (codice tributo 1040);

·     contratti di associazione in partecipazione con apporto di lavoro ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015 (codice tributo 1040) e con apporto di capitale o misto (codice tributo 1030) se l’ammontare dell’apporto è non superiore al 25% del patrimonio netto dell’associante risultante dall’ultimo bilancio approvato prima della data di stipula del contratto.

Ritenute alla fonte

locazioni brevi

Versamento delle ritenute (21%) operate a febbraio da parte degli intermediari immobiliari e soggetti che gestiscono portali telematici che sono intervenuti nell’incasso / pagamento dei canoni / corrispettivi relativi ai contratti di locazione breve (codice tributo 1919).

Inps

Gestione separata

Ripresa sospensione

“Decreto Ristori”

Versamento (unica soluzione / prima rata) del contributo previdenziale sui compensi corrisposti a novembre 2020 a incaricati alla vendita a domicilio, lavoratori autonomi occasionali (compenso superiore a € 5.000), collaboratori coordinati e continuativi, associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015, da parte dei soggetti che hanno usufruito della proroga disposta dal c.d. “Decreto Ristori-quater” trasfuso nel c.d. “Decreto Ristori” in sede di conversione.

Inps

Gestione separata

Versamento del contributo del 24% – 33,72% da parte dei committenti, sui compensi corrisposti a febbraio a incaricati alla vendita a domicilio e lavoratori autonomi occasionali (compenso superiore a € 5.000).

Versamento da parte dell’associante del contributo dovuto sui compensi corrisposti a febbraio agli associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015, nella misura del 24% – 33,72% (soggetti non pensionati e non iscritti ad altra forma di previdenza). La Legge n. 81/2017 ha aumentato il contributo al 34,23% per alcuni soggetti (ad esempio, collaboratori coordinati e continuativi, collaboratori occasionali) non iscritti ad altra Gestione obbligatoria, non pensionati e non titolari di partita IVA.

Inps

Dipendenti

Ripresa sospensione

“Decreto Ristori”

Versamento (unica soluzione / prima rata) dei contributi previdenziali relativi al personale dipendente, per le retribuzioni maturate nel periodo di paga di ottobre 2020, da parte dei soggetti che hanno usufruito della proroga disposta dal c.d. “Decreto Ristori-bis” trasfuso nel c.d. “Decreto Ristori” in sede di conversione.

Inps

Dipendenti

Ripresa sospensione

“Decreto Ristori”

Versamento (unica soluzione / prima rata) dei contributi previdenziali relativi al personale dipendente, per le retribuzioni maturate nel periodo di paga di novembre 2020, da parte dei soggetti che hanno usufruito della proroga disposta dal c.d. “Decreto Ristori-quater” trasfuso nel c.d. “Decreto Ristori” in sede di conversione.

Inps

Dipendenti

Versamento dei contributi previdenziali relativi al personale dipendente, per le retribuzioni maturate nel periodo di paga di febbraio.

Tassa annuale

Libri contabili e sociali

Versamento da parte delle società di capitali della tassa annuale per la tenuta dei libri contabili e sociali (codice tributo 7085) pari a:

·     € 309,87 se il capitale sociale o fondo di dotazione è non superiore a € 516.456,90;

·     € 516,46 se il capitale sociale o il fondo di dotazione è superiore a € 516.456,90.

Certificazione Unica 2021

·     Invio telematico all’Agenzia delle Entrate da parte dei sostituti d’imposta della Certificazione Unica 2021 relativa ai:

–     redditi di lavoro dipendente e assimilati;

–     redditi di lavoro autonomo, provvigioni, redditi diversi e locazioni brevi.

Nella Comunicazione va specificato l’indirizzo e-mail che l’Agenzia dovrà utilizzare per la trasmissione dei modd. 730-4 relativi alla liquidazione dei modd. 730/2021 (tale informazione interessa i soli sostituti d’imposta nati nel 2021);

·     consegna da parte del datore di lavoro / committente ai lavoratori dipendenti e assimilati della Certificazione Unica 2021;

·     consegna da parte del committente ai percettori di compensi di lavoro autonomo, provvigioni, redditi diversi e locazioni brevi della Certificazione Unica 2021.

Irpef

Invio spese detraibili

Mod. 730/2021 precompilato

Invio telematico all’Agenzia delle Entrate, ai fini della predisposizione del mod. 730 / REDDITI 2021 PF precompilato, dei dati delle:

·     spese funebri 2020;

·     spese 2020 per gli interventi di recupero edilizio / risparmio energetico su parti comuni, da parte degli amministratori di condominio;

·     spese frequenza asilo nido 2020.

Irpef

Invio spese veterinarie

Mod. 730/2021 precompilato

Invio telematico, tramite il Sistema Tessera Sanitaria (STS), dei dati delle spese veterinarie 2020 ai fini della predisposizione del mod. 730 / REDDITI 2021 PF precompilato, da parte dei veterinari.

Si evidenzia che è necessario indicare anche la modalità di pagamento della spesa, tracciabile / non tracciabile.

 

 

Giovedì 25 marzo

 

Iva comunitaria

Elenchi intrastat mensili

Presentazione in via telematica degli elenchi riepilogativi delle cessioni di beni / servizi resi, registrati o soggetti a registrazione, relativi a febbraio (soggetti mensili). Si rammenta che:

·    sono soppressi i modd. Intra trimestrali relativi agli acquisti (sia di beni che di servizi);

·    la presentazione dei modd. Intra mensili è effettuata ai soli fini statistici;

·    i soggetti non obbligati all’invio possono comunque scegliere di inviare i modd. Intra (di beni / di servizi) con periodicità sia mensile che trimestrale.

 

Mercoledì 31 marzo

 

Certificazione utili

Consegna ai soci della certificazione delle somme corrisposte nel 2020, da parte di società di capitali (srl, spa, ecc.), a titolo di dividendo / utile.

La certificazione è necessaria anche per i compensi corrisposti nel 2020 ad associati in partecipazione con apporto di capitale o misto.

Inps

Dipendenti

Invio telematico del mod. UNI-EMENS contenente sia i dati contributivi che quelli retributivi relativi al mese di febbraio.

L’adempimento interessa anche i compensi corrisposti a collaboratori coordinati e continuativi, incaricati alla vendita a domicilio, lavoratori autonomi occasionali, nonché associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015.

Enti non commerciali

variazione dati mod. eas

Presentazione in via telematica del mod. EAS per comunicare le variazioni dati verificatesi nel 2020, rispetto a quanto già comunicato. Il modello va inviato completo di tutti i dati, compresi quelli non variati.

Non è necessario presentare il mod. EAS relativamente alle variazioni già comunicate all’Agenzia delle Entrate con i modd. AA5/6 o AA7/10.

Enasarco

Versamento Firr

Versamento da parte della casa mandante del FIRR relativo al 2020.

Versamenti cartelle pagamento, avvisi accertamento, ecc.

Ripresa sospensione

“Decreto milleproroghe”

Versamento delle somme sospese nel periodo 8.3.2020 – 28.2.2021 (21.2.2020 -28.2.2021 per i soggetti dei Comuni della c.d. “zona rossa” di prima istituzione) derivanti da:

·     cartelle di pagamento emesse dall’Agente della riscossione;

·     avvisi di accertamento e avvisi di addebito INPS esecutivi ex artt. 29 e 30, DL n. 78/2010;

·     atti di accertamento esecutivi emessi dall’Agenzia delle Dogane ai fini della riscossione delle risorse proprie dell’UE e dell’IVA all’importazione;

·     atti di ingiunzione fiscale emessi dagli Enti territoriali ex RD n. 639/1910;

·     atti esecutivi emessi dagli Enti locali ex art. 1, comma 792, Finanziaria 2020.

Il versamento riguarda anche le rate in scadenza nel periodo 8.3.2020 – 28.2.2021 oggetto di sospensione. In alternativa al pagamento in unica soluzione è possibile richiedere la rateizzazione.