Crowdfunding

Il crowdfunding è uno strumento che può essere utilizzato da persone fisiche, società ed enti per raccogliere fondi da terzi attraverso piattaforme online.

Il termine crowdfunding deriva dall’unione di due termini: crowd, che significa “folla”; funding, che significa finanziamento.

Si potrebbe dire che il crowdfunding è un particolare strumento che può essere utilizzato da persone fisiche, società ed enti per raccogliere fondi da terzi attraverso specifiche piattaforme online sfruttando quindi le potenzialità di Internet al fine di portare avanti un progetto economico, ma non necessariamente, offrendo ai propri sostenitori delle ricompense di natura finanziaria o economica ovvero nessuna ricompensa.

In un periodo in cui per le banche diventa difficile o quasi impossibile erogare il credito alle fasce di operatori sottocapitalizzati, con scarsa redditività, con rapporti bancari irregolari o più semplicemente che hanno idee innovative utilizzare il crowdfunding può voler dire supplire al venire meno dei canali di finanziamento tradizionali.

Negli ultimi anni il crowdfunding si è diffuso, anche in Italia, ed è sempre più utilizzato per realizzare progetti che altrimenti non vedrebbero la luce, tra cui le startup, le pmi innovative o semplicemente le Pmi in generale.

Ed è proprio qui che entra in gioco il crowdfunding: sempre più startup si affidano a questa forma alternativa di finanziamento per raccogliere i fondi necessari per partire con la propria attività.

Esistono fondamentalmente varie tipologie di crowdfunding, vediamole insieme.


Donation-based crowdfunding

È un modello attraverso il quale il donatore devolve altruisticamente il proprio denaro a sostegno di una causa specifica, non ricevendo in cambio alcuna ricompensa o, al massimo, ricompense simboliche, spesso intangibili.

Non vi è alcun rapporto di tipo nè finanziario nè economico tra chi presta e chi riceve nel senso che chi la effettua non si aspetta alcun beneficio materiale in cambio e tanto meno alcun tipo di ricompensa, se non simbolica.

Sono le organizzazioni no-profit le realtà che ricorrono principalmente al modello donation-based.


Reward-based crowdfunding

È un modello di crowdfunding in cui si riceve una ricompensa, sulla base dell’importo che si è investito nella campagna che si sostiene e che coincide con un prodotto o un servizio.

Tra chi investe e chi riceve vi è sostanzialmente un rapporto di natura economica.

Spesso la ricompensa diventa una pre-vendita e, dunque, si parla di pre-selling crowdfunding; infatti è molto usata per finanziare, ma anche e soprattutto per testare un prodotto.


Equity-based crowdfunding

È un modello di crowdfunding per le start up, pmi innovative e pmi che vogliono improntare la propria crescita futura ed il proprio sviluppo su una community di investitori, investitori che facciano propria l’idea di business proposta.

In tal senso, le piattaforme di equity crowdfunding rappresentano sempre di più una valida alternativa a disposizione delle imprese, principalmente per far confluire risorse finanziarie per i progetti di sviluppo aziendali.


Vi è un rapporto di natura finanziaria tra l’investitore e la società in quanto il primo a fronte dell’apporto erogato riceve una quota del capitale sociale della seconda diventandone quindi socio.

Vi un processo di ampliamento della compagine sociale mediante un aumento di capitale sociale offerto in sottoscrizione a terzi.


Lending-based crowdfunding

È un modello di crowdfunding attraverso la quale un privato presta una somma di denaro a fronte del quale riceve un interesse e a seconda del fatto che il prestito sia rivolto alle aziende o ai privati si parla, rispettivamente, di social lending business-oriented (prestiti per le organizzazioni) o consumer-oriented (prestiti per le persone fisiche).

Essenzialmente si tratta di una alternativa ad un prestito bancario in quanto le aziende o i privati tramite i portali di lending si rivolgono direttamente agli investitori bypassando gli istituti di credito.

Gli investitori vantano un credito diretto verso i soggetti finanziati, al contrario del sistema tradizionale dove i risparmiatori depositano il proprio denaro in una banca che poi provvederà ad erogare credito a terzi.


Real estate crowdfunding

Il real estate crowdfunding è una tipologia di finanziamento collettivo in cui avviene una raccolta di capitali per investimenti immobiliari.

In altre parole è l’applicazione pratica del crowdfunding al settore real estate e permette a molteplici attori di finanziare un progetto imprenditoriale legato ad uno o più immobili.

Questo può riguardare sia il semplice acquisto, sia la ristrutturazione, sia la costruzione ex novo.

decreto-legge-cura-italia-1100×350-px

Legge 24 aprile 2020

Legge 24 aprile 2020, n. 27 di conversione del DL n. 18/2020 contenente “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse…
6-crowdfunding-1100×350

Crowdfunding

Il crowdfunding è uno strumento che può essere utilizzato da persone fisiche, società ed enti per raccogliere fondi da terzi attraverso piattaforme online.